06 dicembre 2012

Torno in campo!

Mi sono rotto di stare in disparte quando il mondo gira all'incontrario.
È troppo tempo che manco dalla scena  pubblica, la legge è uguale per tutti, tutti abbiamo il diritto di tornare in campo ...a zappare le viti, a concimare gli olivi, a vangare l'orto e perché no, a cagare sotto gli olivi!
Non se ne può più di quelli che per i loro interessi, tipo non sporcarsi le scarpe di mota, escono per poi rientrare con il buon tempo. Quelli che mandano in campo gli altri a fare il lavoro sporco per poi tornare e beneficiare della bella stagione ...l'inverno c'è per tutti!!

Questi sono i giorni migliori per pianificare, elaborare, fare i lavori di ristrutturazione del sistema.

I cambiamenti climatici impongono nuove strategie di applicazioni al sistema: ridimensionamento dell'orto estivo. Miglioramento del sistema di intercettazione dell'acqua piovana con aumento del volume di scorte. Piazzare quelle piantine da frutto che nascono spontanee per poi innestarle in seguito, non piantare più piante acquistate in vivaio. Costruire finalmente il compost toilet per non cagare più sotto gli olivi :)

 Alcune di queste cose sono già state fatte, tipo per l'intercettazione dell'acqua piovana, adesso non ci sono più problemi, è bastato acquistare cento metri di tubo di gomma e l'acqua arriva in gran quantità per alcuni giorni ogni volta che piove abbondantemente. Adesso devo aumentare il volume di scorte, ed inoltre è in progetto un grosso filtro per rendere l'acqua pulita e limpida, anche se stagnante da molto tempo.

Con le estati torride degli ultimi anni ho costatato che le piante da vivaio non sono progettate per resistere in terreni particolarmete siccitosi. I frutteti moderni sono generalmente irrigati, quindi i portainnesti selezionati vanno bene per tali sistemi, mentre le pianticelle che nascono da semi delle piante del posto hanno già subito una selezione naturale. Prendere queste pianticelle e metterle subito nel luogo dove devono stare, per poi innestarle in seguito, può essere un modo più economico e sicuro che piantare una pianta da vivaio. 

Finalmente ho avuto l'illuminazione di dove e come devo fare il compost toilet, non sarà un posto bellissimo, ma come è nel mio stile è molto veloce da realizzare e soprattutto costa poco!!

9 commenti:

Erbaviola ha detto...

Personalmente trovo molto più evoluto il cacare sotto gli ulivi che l'allevamento di batteri in casotti di legno... Però ti auguro buon lavoro e voglio anche sapere se userai sabbia o segatura o ...? Buon campo!

erbaviola ha detto...

sig. harlock, lei mi scrive frasi sibilline su facebook e non risponde alle mie domande tecniche... suvvia, si faccia coraggio che sennò telefono alla sua moglie e la faccio spronare a rispondere! Va bene la stagione negativa, ma dopo l'olio vuol mandare a ramengo anche questo blog? :)

Harlock ha detto...

...mi ero dato una regola: se non ci sono almeno due commenti non rispondo :)

adesso ti rispondo alle domande tecniche: capita a volte che diventa complicato cacare sotto gli olivi e soprattutto non è comodo ...non si può neanche leggere Confidenze della suocera :D ...per i dati tecnici del perché e meglio i batteri aerobici di quelli anaerobici, ti dico che adesso mi sfugge il motivo :)

...userò la segatura ;)



aboutgarden ha detto...

caspita quanti buoni propositi e che bella carica...
la tua osservazione sulle piantine mi fa molto pensare, certo i nostri vecchi mica andavano in vivaio a prendere gli alberi!
ciao Harlock
simonetta

Harlock ha detto...

ciao Simonetta,
direi che la carica percepita è perché volevo usare un'allusione sull'evento del momento :)

sulle piantine devo dire che la mia è più esperienza nel campo che teoria!!

maioma ha detto...

Capitano, a lei i miei saluti .
Concordo vivamente sugli innesti e aggiungo che per i soldi che chiedono in vivaio per una pianta e meglio provare 5 piantine da farsi in più aumenta la riuscita di qualità e resistenza , in caso si farà una cernita .per il compost sai che mi piacciono i posti fissi , la comodità ( ) , per esperimenti fatti devo dire che la segatura mi sembra una buona scelta e di tanto in tanto un po di cenere non guasta , in questi anni e con questo metodo non abbiamo mai avuto prob. al maioma .
Non mi resta che augurarti un buon lavoro .
Saluti a tutti Mattia .

Tiziana ha detto...

Ciao Mattia, proprio adesso è qui fuori che smartella come un turco intorno alla sua toilette, a tal proposito oggi naturalmente sei stato citato più volte
:-)

Non voglio rovinargli la soddisfazione di raccontare che ha combinato.
Altro che segatura...qui bisognerà buttare perle :-D
Un abbraccione a tutti/e, con tanto affetto!!

Nicola ha detto...

Da uno che nella compost toilet ci fa le sue cosine ormai da un pezzo ti dirò... meglio i batteri aerobi che non quelli anaerobi perché molti patogeni schiattano a contatto prolungato con l'aria e a temperature continuative elevate (che si ottengono prevalentemente in un compostaggio aerobico). un esempio su tutti i Coli... ma si sa... io sono uno che apprezza le comodità e la compost toilet ce l'ho in casa ;)

Harlock ha detto...

...appunto!! :)