01 maggio 2008

Canne

Questo inverno ho acquistato un nuovo appezzamento di terra confinante al mio uliveto (dove si trova il forno). In questo pezzo ci sono ottanta olivi, che erano semi abbandonati e molte viti da vino abbandonate completamente.
La vite è una pianta che se lasciata andare te la trovi anche in cima all'albero, e qui non si sapeva se gli alberi facevano l'uva o le olive.
Adesso le cose stanno tornando a posto, gli olivi li ho già potati tutti, mentre per quanto riguarda le viti, il lavoro è ancora lungo.
Le viti stanno ripartendo dal basso, quindi hanno bisogno di molte cure prima di avere un aspetto apprezzabile. Questa mattina ho messo alcuni pali e tirato il fildiferro, poi le canne, quelle che non si fumano, ma si legano!

5 commenti:

Anonimo ha detto...

stai facendo un lavorone auguri , di certo non mancheranno le soddisfazioni.

baccorobby

Harlock ha detto...

Soddisfazioni a lungo termine, per ora solo lavorone!
Grazie!

Minimegamondo ha detto...

Non è che tra un po' diventi un latifondista???
Auguroni!
Il matto

Harlock ha detto...

No.. forse il matto sono io:-)

Ma in caso di carestia sono premunito!

Minimegamondo ha detto...

Vino ne hai (o ne avrai), il forno ce l'hai, l'orto pure, l'olio idem ... ti manca solo il grano per il pane e poi sei sicuramente a posto!
Ciao
Il matto