06 agosto 2007

Landini testa calda
























Abitando in un piccolo paese (ormai non troppo piccolo), impari a conoscere ogni minimo rumore e un rumore che ormai conosco da molti anni, è quello di un vecchio Landini testa calda. Qualche anno fa, molto frequentemente, era la mia sveglia della domenica mattina.
Il vecchio romanticone vicino di casa, è infatti un collezionista di trattori d'epoca, trattori che nella memoria lo riportano alla sua infanzia.
Questa mattina, quando ho sentito battere il cuore di questo Landini, ormai l'ultimo della collezione, mi sono commosso e sono andato a vederlo da vicino; è incredibile ma quella massa di ferro pulsante sembrava avere un'anima.

-Mancano gli uomini... - mi ha detto con sconforto.
.
.
- o unnera meglio se s'era rimasti alla bicicletta, ora un cc'è nessuno per parlare, tutti han fretta, lavorano come dei matti, eppoi buttano i soldi per tutte quelle cose inutili che unservano a nulla!!
.
.
Ha veramente ragione!

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Sono Floriana da Villafranca d'Asti e devo dire una cosa:

VIVA I TRATTORI A TESTACALDA !!!!

Ciao da Floriana, figlia di Sandro, un appassionato designer torinese di trattori antichi e a Testacalda

Harlock ha detto...

Sono veramente fantastici!

Io non possiedo un trattore antico, ma ne sono sempre attratto quando ne vedo uno.