06 marzo 2007

De rerum spazzatura


Il gingillamento della settimana scorsa è consistito nel dotare il sottolavello del lavello in pietra ( sacrilegio ) di tre pattumiere, scelte con amore, però : - D
Già si faceva la raccolta differenziata, ma ora è ancor più differenziata, perchè l'organico va da sè, e anche le minutaglie riciclabili vanno da sè, così non dovete più stancarvi ad andare nello stanzino per buttare la cartina della cilingomma con le pubblicità dei supermercati.
Qui il riciclaggio inizia col non comprare le riviste da donna, che tanto non sortono nessun risultato, seminano normalità dove non può attecchire.
Il gingillamento consiste nel dividere tutto con attenzione e amorevole cura, quando voci di corridoio bene informate dicono che il Comune butti tutto nel calderone energetico, perchè fa fiamma.
Bene.....utopia, dammi la forza.
Magari smetto di guardare Iene, Report e simili, così ti dò una mano a sostenermi.
Però, non tutto è perduto!
L' organico rimane, con la sua simpatia!
Non avendo una concimaia davanti a casa, perchè in centro non è chic, si trasporta tutto in sacchettini di mater- bi all'uliveto.
E qui domenica è iniziata la pena.
E qui no, e lì no.... si è scelto il burroncino ( estremo confine del territorio )
Si è costruito il quadratone di legni incrociati ( ammortiziamo gli orrori )
Lì crescevano violette ed ellebori ( si è degradata una zona verde )
Si è rovesciato il sudiciume.
Signore, che bruttura. Ma BRUCIARLI NOO ???
Voglio dire, ci se n' ha una montagna di scarti organici, sai che quadratone di legni incrociati ci tocca costruire per raccoglierli tutti .
E se bruceremo per disperazione le frasche degli ulivi, che senso ha portarsi un Kilo di bucce di mandarini, tra l'altro trattate, da casa ?
Comune che butti tutto nel calderone, alla fine ti disprezzo, ma ti capisco.
Dal grande al piccolo alla fine i problemi son sempre quelli.
Come i pianeti intorno al Sole, e gli elettroni intorno al nucleo dell' atomo.
E non dirmi " te l'avevo detto ", ti ho forse chiesto una mano?
L' ho fatto con la febbre, il compostatore, sì, sono una grande donna : - )
E il terriccio tra 8 mesi è mio, non te ne dò nemmeno una palettatina.

4 commenti:

Anonimo ha detto...

Una grande donna, senza dubbio, specie dopo aver visto le scale.
Mio suocero non fa il quadratone, semplicemente li sparge qua e là per il campo. Il che vuol dire che a volte pesti cose viscide e di dubbia origine, comunque funziona. Ovviamente dipende da quanto ne produci e quanto è grande il tuo campo. Inoltre, sospetto che una parte almeno se li mangino di notte gli animali di passaggio (che comunque cacano anche, e quindi "tout se tient").
Per quanto riguarda le frasche, anche Ste suggerisce che è meglio bruciarle che triturarle e spargerle in giro, anche se non spiega come mai (vedi la pagina sulla potatura).
Del tuo quadrato di legni incrociati, sarebbe molto gradita una foto.

meeme ha detto...

Sarà fatta al più presto, guarda che non è una cavolata, funziona bene, perchè tiene insieme le schifezze, le nasconde, si mimetizza con l'ambiente e in più,incrociando due paletti in vari punti della struttura,in modo da poterli manovrare dall'esterno, sei in grado di smuovere il cumulo per dare ossigeno all' interno.
Per quanto riguarda gli animali, non possono avvicinarsi perchè la zona è recintata, altrimenti credo che i pali andrebbero legati insieme in qualche modo.
Ti dico la verità, non so se l'ho inventato io o l'ho visto da qualche parte, mi sa metà e metà.
" Funziona bene ", poi, è da verificare, c'è da aspettare un pò di tempo!
Quello che mi dà pensiero e l'ombra perenne in cui si trova il compost, non so se il tutto andrà in muffa, anzichè in terriccio.
Un certo calore interno deve svilupparlo, per funzionare, ci vorrebbe del letame...
Potevo metterlo al sole , ma era non brutto da vedere, ma sgradevole come pensiero.
La frasca è tanta e troppo asciutta, non lega.
Trasformata in cenere fertilizza, ma mi sa che ci farò fascine.

Anonimo ha detto...

Mai pensato che fosse una cavolata... E poi le grandi donne raramente dicono cavolate. :-)

meeme ha detto...

E' evidente che non mi conosci bene : - )
La frasetta suonava polemica, ma era solo un rafforzativo-positivo !