16 agosto 2010

Vacanza breve!

Sono triste!
I cugini di campagna mi aspettavano, ma non la cagna del vicino.

Tutto pronto, i bagagli sono nel furgone, si parte, io, meeme (moglie), max (figlio) e il bastardo irrequieto.
Dopo un'ora e venti siamo arrivati a destinazione, il tempo per piazzare il furgone davanti alla porta della casina-scendere-salutare Pietro (uno dei cugini) e accorgersi che Lillo (il bastardo) è partito alla ricerca dei suoi compagni di merende, ma non sa che c'è una nuova padrona di casa (una simil-pastore tedesco) molto più grossa di lui. Meeme come al solito è molto apprensiva per i suoi cuccioli, corre dietro a Lillo preoccupata per l'incontro con la nuova sconosciuta, la quale si rivela molto più pericolosa del previsto.
Si dice che maschi e femmine non si azzuffano, Lillo avrebbe intenzioni diverse, ma la cagna è una vera macchina da guerra, ha ormai tanti cimeli da mostrare. Meeme per paura che Lillo possa essere ferito, lo acchiappa e lo tira su, mentre la cagna che è veramente imbestialita azzanna tutto quello che c'è da azzannare, compreso braccio e sedere di meeme.

Così finisce la vacanza, due morsi fanno pensare bene a meeme di correggere la rotta e dirigersi direttamente alla rassicurante tana, dove non ci sono lupi e soprattutto lupe.

8 commenti:

TroppoBarba ha detto...

Spiace. Farebbe la stessa fine se incontrasse il mefistofelico cane nero. A volte vale la pena lasciarli fare. Cosi` si hanno le mani libere.

selvatici ha detto...

Direi che è meglio stare a casa ... con i due bradipi travestiti da cani che abbiamo manco ci pensiamo a portarli con noi. A dire il vero la parola vacanza ci sfugge... però abbiamo le chiappe salve!!

Harlock ha detto...

TroppoBarba: La cagna "assassina" ha morso anche una donna anziana e un bambino, e continua ad essere libera!!

Renato: La vacanza è soprattutto per Lillo :-)

TroppoBarba ha detto...

Sembra che ci sia un problema. Le mani libere servono per intervenire e magari non farsi morsicare. Se il cane e` problematico va gestito con piu` attenzione.

erbaviola ha detto...

Mi chiedo da anni qual'è la legge cosmica secondo la quale i cani aggressivi sono sempre liberi e quelli buoni al guinzaglio. Ci dev'essere una spiegazione che mi sfugge... soprattutto quando vado al laghetto e puntualmente l'unico labrador aggressivo della terra decide di venirmi incontro abbaiando e schiumando, accontentandosi poi per fortuna di farci solo la doccia completa scrollandosi l'acqua di dosso. I padroni? prendono beatamente il sole poco lontano, ovvio.

Spero che i vari pezzi di meeme siano in via di guarigione ora!!!

Harlock ha detto...

TroppoBarba: Si, condivido che vada gestito con più attenzione! sono d'accordo che Lillo non doveva essere preso in braccio... è molto svelto, se la sarebbe cavata da solo.

erbaviola: Ma, non sò... conosco cani molto aggressivi che sono opportunamente controllati.
meeme sta bene, per fortuna le ferite non si sono infettate come all'anziana signora. Comunque ha ripreso caraggio e abbiamo deciso di andare dagli elfi per la festa della luna... magari senza Lillo ;)

Fer Mala ha detto...

Il cane ha dei problemi? Non può essere lasciato libero di fare danni. Scusa, ma forse hanno problemi i padroni e li trasferiscono sul cane? In genere i cani sono docili se vengono addestrati all'essere miti.....ciao

Harlock ha detto...

Ciao Fer Mala,
credo più che sono impreparati per il motivo che non hanno mai avuto questo problema.
Conosco la famiglia da quando sono nato e di cani ne hanno avuti sempre molti, adesso ne hanno tre, ma solo la cagna è aggressiva.