24 dicembre 2007

Malinconia a natale


Malinconia a natale.
Da piccolo c'avevo anche il ceppo nel fuoco adesso mia moglie (padrona della casa) lo sta togliendo dal fuoco perché ci vuol fare una scultura; ma non ce la farà mai la scultura.
Normalmente il ceppo era la base dove partono le radici della pianta, che è piena di insenature dove i grandi ci mettevano all'insaputa dei piccoli, dei dolcetti e ci dicevano che il ceppo aveva "cacato".
Mio padre preparava il ceppo di legno molto duro, come la quercia o l'olivo, perché doveva durare a lungo per riscaldare il bambino Gesù.

4 commenti:

Corsaro ha detto...

Ciao pirata Harlock, buone feste.

meeme ha detto...

Caro amore,le tradizioni di famiglia...certo..davvero il più grande rispetto..so quanto ognuno di noi sia legato ai gesti di quando era piccolo...ma era un pezzo di legno così speciale..non gliela sentivi l'anima?..100 anni o più ci aveva messo a diventare così bello...Mi sembrava più indifeso di te e nella pena che mi facevate tutti e due ha vinto lui!

Harlock ha detto...

Il ciclo della vita esiste!
Polvere eravamo e polvere torneremo...
Apparte che la bellezza è relativa, ma se fai un salto in soffitta e in ogni angolo nascosto della casa, ti accorgi che se manteniamo questo ritmo di accatastamento delle cose che non usiamo, compreso il ceppo di legno, finiremo noi nel fuoco, perché non ci sarà più spazio dove stare.

meeme ha detto...

E va bene,c'hai ragione te :-)