20 gennaio 2009

Dentro di noi

Piove piove piove, luna calante buona per potare i frutti, le viti, seminare insalate, ma piove.
Benissimo, allora si fa come gli antichi, si lascia piovere.

Il clima è sereno rilassato e non più di stress come quando il lavoro ti riempie la vita fino a prenderti l'anima, "il lavoro" intendo quello che non hai scelto perché ti piace, o perché pensi che sia utile per l'universo, ma quello che devi fare per non sentirti un rifiuto per l'umanità.
Le preoccupazioni iniziali per come farò... si sono sostituite con speriamo che non mi chiami nessuno!
Preciso che il mio lavoro, quello vero, è nella tessitura, sono un lavoratore autonomo, specializzato in annodatura tele, le varie ditte mi chiamano al loro bisogno, ma adesso bisogno non ce n'é.
La nostra anima deve essere alimentata dalle cose belle, dai momenti dolci, dall'esaudire il nostro istinto, che di certo non è stare anche più di dieci ore in una tessitura.
La natura ci chiama, non stai nella pelle, è il momento di seminare, è il momento di preparare le nuove colture, il profumo della terra bagnata ci fa rianimare i nostri sensi primordiali ci risveglia qualcosa che non sappiamo come può esistere dentro di noi, sentiamo che la cosa più giusta per il bene di noi stessi è di seminare quei semi, perche è da lì che parte la vita.

10 gennaio 2009